CICLOVIA - Jazzo Rosso - San Magno - Castel del Monte
Tratturello Canosa-Ruvo

Sin dall’epoca classica i pastori delle aree montane di Abruzzo, Molise e Lucania, hanno condotto nelle piane delle Puglie greggi a svernare. Questo fenomeno detto transumanza ha vissuto un enorme sviluppo nell’epoca del dominio aragonese. Nel 1443 venne infatti istituita la Dogana delle pecore, un istituto fiscale con il quale vennero vincolate al pascolo vaste estensioni. I pastori transumanti vennero obbligati ad usare queste aree e a versare a tal fine, ingenti tasse. Nelle località di svernamento, si trovavano le “poste”, vaste estensioni di pascoli con al centro una costruzione in pietra occupata dai pastori. Con la fine della dogana e lo sviluppo della cerealicoltura e dell’olivicoltura molte poste si sono trasformate in vere masserie, dotate di stalle, magazzini per il raccolto e frantoi oleari.


Gregge di ovini al pascolo (Foto di Graziana Antolino)