CICLOVIA - Jazzo Rosso - San Magno - Castel del Monte
Ruvo di Puglia

Concattedrale di Santa Maria Assunta
(Fonte internet)

Fondata dagli Japigi e colonizzata attorno al IV secolo a.C., allora visse il momento di maggiore splendore grazie agli scambi commerciali con quasi tutte le popolazioni italiche, tra cui quella etrusca, coniando una propria moneta. La storia antica di questa cittadina viene descritta molto bene nei reperti ceramici del Museo Nazionale “Jatta”, i vasi corinzi e quelli attici con figure nere e rosse constatano i rapporti che c’erano con la Grecia; la ceramica apule è difatti l’elemento per cui si può essere certi del contatto con Taranto e gli Etruschi. Sono comunque le chiese il principale patrimonio di Ruvo. La concattedrale di Ruvo di Puglia, dedicata a Santa Maria Assunta, è uno dei più importanti esempi di romanico pugliese. Fu costruita tra il XII e il XIII secolo con varie modifiche successive. L’edificio si pone come chiesa matrice e più importante di Ruvo essendo il fulcro del centro storico.