CICLOVIA - Jazzo Rosso - San Magno - Castel del Monte
Le Masserie


Il termine masseria indica gli edifici storici utilizzati per l’attività agricola. Alcune masserie risalgono all’epoca in cui imperversava il latifondo, la grande proprietà terriera delle classi aristocratiche e della borghesia. Le masserie erano in definitiva grandi aziende agricole, spesso con casa padronale, alloggi per i braccianti e lavoranti, stalle, depositi per i foraggi e raccolti. Si distinguevano masserie di campo, destinate solo all’agricoltura, massrie di animali, dedite all’allevamento di animali e msserie miste, in cui si integrava l’agricoltura con l’allevamento. La masseria ha uno schema a corte agricola centrale recintata da un muro alto e spesso fortificato.
All’interno del cortile si trovano le stalle per gli animali e altri locali servivano per il deposito degli attrezzi da lavoro. Le aperture e le finestre rivolte verso l’esterno sono sormontate da “Caditoie” dalle quali si facevano cadere massi e pietre per impedire l’accesso da parte di eventuali aggressori.


Ruderi della masseria Jazzo Rosso (Foto di Giuseppe Carlucci)